LAGO COMO – DALLE ALPI AL GIARDINO D’EUROPA

Questa escursione è un viaggio in miniatura, che parte Alpi Retiche e conduce verso sud in un mite ambiente “mediterraneo”, con palmizi, spettacolari giardini e ville affacciate sul lago.  L’esperienza del campeggio nautico rende ancora più intenso il viaggio!

Un itinerario da non perdere per chi vuole vivere l’avventura del viaggio in totale libertà di movimento e a stretto contatto con la natura. Il kayak permette di avere uno sguardo di insieme sul lago da una prospettiva originale e di godersi scorci affascinanti dei borghi medievali e di “perle nascoste” difficilmente osservabili da terra. Il viaggio è adatto a persone anche inesperte di kayak ma attive e disposte a mettersi in gioco; contestualmente al viaggio verranno forniti insegnamenti sulla tecnica base del kayak.

 

 

DURATA  : Tre giorni / due giorni partendo direttamente da Piona (vedi sintesi itinerario secondo e terzo giorno)

QUOTA : per OPZIONE 3 GIORNI  175€ / persona  per gruppo 6 persone  (230€ / persona  per gruppo di  3  persone)

                   per OPZIONE 2 GIORNI  110€ / persona  per gruppo 6 persone  (145€ / persona  per gruppo di  3  persone)

LA QUOTA COMPRENDE:  Organizzazione ed accompagnamento professionale da parte della guida, insegnamento tecniche base di kayak, pernottamenti, cene e colazioni  in campeggio

LA QUOTA NON COMPRENDE:  pranzi al sacco, eventuali cibi e bevande acquistati autonomamente nei punti di sosta, trasferimenti in auto o in treno

GRUPPO:  da 3 a 6 persone

GUIDA  : Istruttore kayak, laureato in Geologia, madrelingua italiano con possibilità di parlare in Inglese, Spagnolo, Francese

 

SINTESI DELL’ ITINERARIO

GIORNO 1 – dal lago di Novate Mezzola al lago di Como

Dopo il trasferimento da Lierna a Novate Mezzola comincia l’avventura! Il lago di Novate mezzola, su cui ci imbarcheremo, è circondato da alte montagne e orlato, sul lato sud, da scogliere granitiche. Per raggiungere il lago di Como seguiremo l’ultimo tratto del fiume Mera attraverso la riserva naturale del del Pian di Spagna, dove è possibile osservare una grande varietà di uccelli. Entreremo nel Lago di como alla sua punta settentrionale per poi dirigerci alla baia di Piona, dove si trova il primo campeggio. (Percorso in kayak, circa 16 km)

GIORNO 2 – Il lago di como settentrionale, da Piona a Dervio

Ci si imbarca nell’insenatura antistante l’abitato di Piona e si prosegue in kayak lungo la costa rocciosa fino al borgo medievale di Corenno, (sosta per il pranzo e breve visita) Nel pomeriggio si proseguirà fino a Dervio, dove si passerà la notte in campeggio, approfittando per una visita serale al paese. (Percorso in kayak, circa 12 km)

 GIORNO 3 – Verso sud, dalle bianche scogliere di Varenna alla spiaggia bianca di Lierna

Si riparte in kayak verso sud,  costeggiando ville e scogliere; avvicinandoci a Varenna si apprezzeranno notevoli cambiamenti del paesaggio oltre che nella geologia del lago. A Varenna ci sarà la sosta per il pranzo e una breve visita (dipendendo dal tempo a disposizione).  Si proseguirà poi costeggiando le bellissime ville e i  giardini di Varenna, verso Fiumelatte e poi fino alla Riva bianca di Lierna, dove termina il viaggio (Percorso in kayak, circa 18 km)

 

RITROVO:  Via Ronco, Lierna (LC)  (orario da concordare)

 

VENGONO FORNITI

  1. Kayak, pagaia, giubbino salvagente, paraspruzzi

  2. Giacca impermeabile da canoa

  3. Borse a tenuta stagna  per trasporto cose (vestiti, cibo, eventuali macchine foto, telecamere, telefono, ecc)

  4. Cene + colazioni in campeggio

  5. Tende e cucina da campo

MATERIALE DA PORTARE

  1. Costume da bagno tipo bermuda,

  2. Sandali tipo “crocs” o scarpe da ginnastica brutte

  3. Due magliette termiche in sintetico tipo lycra / micropile, una a maniche lunghe e una a maniche corte

  4. Cappellino a visiera tipo baseball, meglio se impermeabile

  5. Occhiali da sole e crema solare

  6. Facoltativi guanti tipo ciclismo o ferrata, per evitare “fiacche da pagaia”

  7. Vestiti asciutti di ricambio, da lasciare nell’auto per l’arrivo

  8. Vestiti come per montagna per il campeggio (non si cammina, non è necessario il goretex, meglio un kway che si appallottola meglio e si rovina meno)

  9. Scarpe, preferibilmente tipo trekking basse (per risparmiare peso e volume da caricare nei kayak)

  10. Pila frontale

  11. Stoviglie da campeggio: piatto, forchetta/cucchiaio, tazza

  12. Sacco a pelo, meglio se in materiale sintetico

  13. Materassino da campeggio (classico in poliestere o tipo gonfiabile compatto)

  14. Pranzi al sacco